Chi siamo

Alliance Rouge s’impegna per l’affermazione del Patient Blood Management (PBM) come criterio di qualità nel sistema sanitario svizzero. In considerazione dell’attuale dibattito sulle possibilità di risparmio nel sistema sanitario, questo concept promosso dall’OMS offre un’occasione unica per incrementare la sicurezza dei pazienti e al contempo ridurre i costi per la collettività.

Alliance Rouge è organizzata come comunità d’interessi aperta che rappresenta tutti i comparti coinvolti del sistema sanitario svizzero e finanzia le proprie attività tramite i contributi dei membri.

Scheda tecnicaPrincipi guidaIntroduzione del Patient Blood Management – Guida rapida per gli ospedali

Struttura e direzione

In linea di principio, Alliance Rouge è aperta a tutte le organizzazioni interessate. Tutte le attività vengono finanziate tramite i contributi dei membri, verificate da un comitato scientifico in termini di contribuzione al conseguimento dell’obiettivo e approvate dal comitato direttivo.

Prof. dr Donat R. Spahn

Presidente di Alliance Rouge


Scaricare il CV

Dr oec. Balz Ryf

Vicepresidente di Alliance Rouge


Scaricare il CV

PD dr med. Behrouz Mansouri Taleghani, Ematologia

Presidente del comitato scientifico


Scaricare il CV

PD dr med. Lars Asmis, Ematologia

Membro del comitato scientifico

Prof. dr med. Thorsten Haas, Anestesia

Membro del comitato scientifico

Dr med. Anja Merhof Felix, Anestesia

Membro del comitato scientifico

Membri

Alliance Rouge è stata lanciata nel novembre 2018 e annovera principalmente membri dei seguenti settori: corpo medico e ospedali, ricerca scientifica, farmaceutica e tecnologia medicale, tutela dei pazienti e dei consumatori, assicurazioni malati, rappresentanti della politica sanitaria svizzera.
Se anche voi siete interessati a diventare membri, non esitate a mettervi in contatto con noi.

Progetti di promozione

Siamo lieti di sostenere progetti in linea con la nostra visione e che promuovano l’implementazione del Patient Blood Management in Svizzera. I progetti possono afferire ai settori della ricerca, della pratica, dell’informatica o della medicina. Non è tuttavia previsto il sostegno di studi clinici.
Contattateci in caso d’interesse: saremo disponibili a fornirvi una consulenza in merito alle ulteriori fasi concrete di presentazione del progetto.

Progetti di Alliance Rouge

Agenda

FAQ

Domande e risposte su Alliance Rouge

  • A cosa serve in generale Alliance Rouge?

    Alliance Rouge intende sostenere i progetti già avviati nell’ambito del Patient Blood Management fino alla loro realizzazione e, al contempo, suscitare interesse in tutti quegli attori del sistema sanitario che finora non si sono occupati di questo tema. Se potremo contribuire a far sì che i pazienti e il sistema sanitario riescano a beneficiare più rapidamente dei vantaggi del Patient Blood Management, allora Alliance Rouge avrà raggiunto un obiettivo importante.

  • Quali interessi economici permeano l’attività di Alliance Rouge?

    In definitiva, è l’intero sistema sanitario a trarre beneficio da un’introduzione capillare del Patient Blood Management: per questo tutti i membri di Alliance Rouge versano un contributo.

    Il finanziamento iniziale è stato fornito da partner industriali che fabbricano o commercializzano prodotti utilizzati nell’implementazione delle misure di PBM (ad es. prodotti di laboratorio, terapie contro la carenza di ferro, preparati a base di plasma). In linea di massima, tuttavia, possono aderire ad Alliance Rouge tutte le organizzazioni e le imprese che desiderano fornire un contributo.

  • In quali ambiti Alliance Rouge interviene concretamente?

    Alliance Rouge partecipa alla discussione pubblica e al confronto politico con un approccio costruttivo ed esortativo, al fine di sostenere gli attori del sistema sanitario svizzero nella rapida introduzione del Patient Blood Management. Alliance Rouge e i suoi membri, inoltre, forniscono attivamente consulenze per l’implementazione e l’applicazione dei programmi PBM.

    Domande e risposte in tema di Patient Blood Management

    Secondo quanto affermato da Alliance Rouge, numerosi paesi hanno già introdotto programmi di

Domande e risposte su Alliance Rouge

  • Patient Blood Management. Perché la Svizzera arranca?

    Non è vero che la Svizzera arranca: gli sforzi nell’ambito del Patient Blood Management sono progrediti in modo molto diversificato. Riteniamo che questa titubanza nell’introduzione del PBM sia dovuta tra l’altro:

    • alla complessità del compito, che pone problemi significativi a molti fornitori di servizi sanitari
    • alla struttura organizzativa decentralizzata degli ospedali svizzeri
    • a questioni di budget dei singoli ospedali
    • a infrastrutture informatiche inadeguate.
  • Quanto deve investire un ospedale e quale «return on investment» può attendersi?

    Per valutarlo, occorre fare il punto della situazione (assessment) e stimare il potenziale dell’ospedale (in termini di numero di interventi chirurgici, utilizzo di prodotti del sangue, stima dei risparmi derivanti dalle minori infezioni, ecc.). Uno studio australiano cita un esempio in cui, a fronte di un investimento di 4,4 milioni di AUD, si sono ottenuti risparmi per 100 milioni di AUD. Questi dati, tuttavia, non possono essere trasferiti automaticamente alla realtà svizzera.

  • In quali paesi esistono già valori empirici? E cosa ci dicono?

    Il Patient Blood Management sta prendendo piede in tutto il mondo. Dati concreti ci vengono forniti, ad esempio, dai seguenti paesi:

    • Svizzera: studio condotto sull’ospedale universitario di Zurigo, risparmi diretti di circa 2 milioni di CHF all’anno
    • Germania: studio condotto su quattro ospedali, risparmi diretti di circa 3 milioni di EUR all’anno
    • Australia: studio di lungo periodo condotto su cinque ospedali, risparmi diretti di circa 18 milioni di USD, risparmi indiretti di circa 97 milioni di USD nell’arco di sei anni.
  • Ci sono punti deboli e, se sì, quali critiche vengono rivolte al Patient Blood Management?

    Nelle oltre 300 pubblicazioni finora realizzate in tema di Patient Blood Management, l’accento viene posto prevalentemente sugli effetti positivi.

    Da un punto di vista scientifico, attualmente l’unica lacuna è costituita dalla mancanza di una pubblicazione sull’effetto di una correzione preoperatoria dell’anemia sulla mortalità. L’implementazione del Patient Blood Management, inoltre, richiede ovviamente un investimento iniziale, che tuttavia può essere ammortizzato rapidamente grazie ai risparmi conseguenti.

  • Il Patient Blood Management contribuisce realmente a una riduzione dei costi del sistema sanitario e, se sì, in che modo?

    Oltre al miglioramento della sicurezza dei pazienti, a nostro avviso i risparmi sui costi rappresentano il principale argomento a favore dell’introduzione del Patient Blood Management. Secondo alcuni studi scientifici, il PBM comporta in concreto una diminuzione delle trasfusioni di sangue, della durata delle degenze ospedaliere, degli interventi chirurgici correttivi, dei rientri in ospedale e del tasso di mortalità. Al momento non esistono ancora prove sufficienti di altri fattori positivi correlabili con il Patient Blood Management. Gli studi pubblicati, tuttavia, attestano che la riduzione dei costi può raggiungere l’80%. Tutto questo consente di conseguire notevoli risparmi.
    Se avete altre domande, non esitate a contattarci.

Se avete altre domande, non esitate a contattarci.

Contatto

Desiderate presentare domanda per un progetto, diventare membri di Alliance Rouge o porre una domanda generale sul tema del Patient Blood Management? Contattateci telefonicamente oppure utilizzando il modulo seguente.

Tel.: +41 (0) 31 310 14 35

Presentare un progetto

Bitte benutzen Sie einen moderneren Browser